Perché scegliere Leadership per l’Inesplorato?

I prossimi mesi si prospettano con grandi incognite organizzative e di mercato. “Leadership per l’Inesplorato” aiuta manager e leader nella faticosa ricerca di una nuova efficacia. Efficacia che richiede di focalizzare la propria azione e quella della squadra potendo contare su poche certezze e di rimodulare il proprio approccio per tenere unito e ingaggiato il team.
Il programma Leadership per l’Inesplorato nasce dalla nostra esperienza di consulenti, vicina a persone e organizzazioni.

A manager ed executive viene richiesto lo sforzo maggiore: affrontare il «non noto», risolvere urgenze, immaginarsi futuri diversi, dentro e fuori l’organizzazione. Servono mindset e competenze diversi da quelli usati in passato.

Il programma Leadership per l’Inesplorato si basa su quattro focus, per contare su leader più consapevoli, più resilienti, più efficaci.

Unknown leadership: leadership per l’ignoto.

Con Umberto Totti e Laura Zanfrini

Quali nuove competenze servono a un leader per muoversi in scenari in continua trasformazione?

 

Come allenarsi ad affrontare situazioni mai sperimentate prima? Questo focus affronta due temi per consentire ai manager di ripensare al proprio impatto:

 

> Focalizzare le competenze chiave per innovare, far accadere le cose e gestire i team nei nuovi scenari

> Allenare la propria agilità mentale nel guardare vecchi e nuovi problemi (un nuovo problem setting, prima di un diverso problem solving).

 

L’accelerazione dei cambiamenti e le discontinuità dall’“ignoto” (la pandemia è solo uno degli ultimi casi) richiedono nuovi modi di pensare e agire. Rapidità, complessità e incertezza richiedono tanta lucidità e una nuova umanità.

Phygital: produttività e benessere nel lavoro ibrido (in ufficio e a casa, ad intermittenza).

Con Barbara Demichelis

Il lavoro è una parte troppo importante della vita delle persone per pensare che la loro felicità non ne dipenda. Stare bene e curarsi della propria salute psicofisica, anche in relazione al lavoro, significa essere più equilibrati, più felici e produttivi. Salute e benessere sono due punti critici per lo sviluppo del business e la solidità delle organizzazioni.

Onlife teaming: purpose, energia, execution.

Con Sergio Zanfrini

Si dice onlife di tutte le esperienze e attività vissute e portate avanti tramite una costante connessione online. I team, oggi, funzionano così. E non solo a causa della pandemia. L’obiettivo di questo focus è allenarsi a impostare e gestire le relazioni, l’engagement e i processi con agilità organizzativa, cognitiva ed emotiva per un’efficacia sempre più da remoto. “Il grande reset”, come l’ha definito Josh Bersin, ha reso il lavoro da casa e la trasformazione digitale dei processi parte integrante della vita di tutti, ma c’è ancora lavoro da fare. Servono sempre più senso e direzione, focalizzazione e metodo, aspettative esplicitate e flessibilità nell’execution. Tenere conto delle condizioni in cui si lavora da remoto. I team necessitano che si ripensi a come lavorano: non tutti i processi possono essere più sincroni, la distribuzione asincrona del lavoro garantisce nuove opportunità e una profonda flessibilità, al di là dello schermo e nonostante il distanziamento.

Design your leadership: il leader beta permanente.

Con Francesca Parviero

Come si costruisce il futuro? Come si cambiano le cose? In questo focus, Francesca Parviero non risponde a queste domande: guida i partecipanti a trovare dentro di sé gli strumenti per guidare il cambiamento e metterlo in atto. Il personal e l’employer branding, fatti così, si allontanano dal marketing e dallo storytelling per diventare strumenti di empowerment e condivisione con la propria rete e con il proprio gruppo di lavoro: strumenti di engagement. Grazie un percorso fatto di autenticità, dubbi, life design, prototipazione e riprogettazione, i leader troveranno nel proprio mix di talenti ed esperienze gli elementi della propria storia da valorizzare e raccontare per diventare i thought leader di cui le organizzazioni hanno bisogno per costruire il futuro e cambiare le cose.

Vuoi contare su leader più efficaci, più resilienti, più consapevoli?
Vuoi scoprire come Leadership per l’Inesplorato
si adatta alle esigenze della tua organizzazione?

Lavorare coi futuri

Dare senso e direzione è fondamentale, specialmente da remoto, per creare e gestire engagement e produttività, ma si scontra con l’inefficacia dei modelli previsionali del passato e l’incertezza che sperimentiamo nel pensare a scenari futuri. Raccontare solo i best case o condividere anche i worst case?

 

Ci siamo trovati tutti fuori dalla nostra comfort zone. Un esempio? Nell’ultimo periodo i processi decisionali si sono semplificati e velocizzati, a distanza le persone tendono a saltare i passaggi istituzionali, rivolgendosi direttamente ai decisori oppure si prendono in carico alcune decisioni.

Per trovare soluzioni, bisogna acuire sensibilità e capacità di ascolto, prendersi momenti di riflessione e progettare occasioni di confronto, addestrare modelli di pensiero e organizzazione alternativi. Serve e servirà tanta innovazione. Nel new normal, tutti i leader sono innovation leader, e hanno il coraggio di guidare il proprio team nell’ignoto.

L’approccio ZaLa

Abbiamo a cuore la specificità delle organizzazioni con cui lavoriamo. Il nostro format è flessibile: lo moduliamo e focalizziamo in base alle esigenze e al contesto dei team e delle organizzazioni: lo possiamo inserire all’interno dell’academy aziendale o erogare per moduli in webinar o convention.

 

Adottiamo un approccio “learning by doing”: alle presentazioni frontali alterniamo casi veloci, confronti strutturati ed esercitazioni.

Vuoi saperne di più?

Leadership per l’Inesplorato si adatta
alle esigenze della tua azienda, delle tue persone.
Ricevi la brochure per scoprire come governare il cambiamento
dentro e fuori la tua organizzazione.

    Presa visione dell'informativa privacy utenti sito:

    Acconsento al trattamento dei dati di contatto per la gestione delle richieste di informazione.
    Acconsento al trattamento dei dati di contatto per finalità di marketing, comunicazioni e aggiornamenti sulle altre attività di ZaLa Consulting.



    Blog

    ZaLa sui social

     

    Visualizza questo post su Instagram

     

    Un post condiviso da Laura Zanfrini (@laura_zanfrini) in data:

     

    Visualizza questo post su Instagram

     

    Un post condiviso da Laura Zanfrini (@laura_zanfrini) in data:

     

    Visualizza questo post su Instagram

     

    Un post condiviso da Laura Zanfrini (@laura_zanfrini) in data: